Mission PDF Stampa E-mail
Lunedì 28 Dicembre 2009 22:31

L’azienda “Tuccari Enotur srl”  coltiva "6 ha" di vigneto nelle varietà Nerello Mascalese, Nerello Mantellato, Carricante, Catarratto, Insolia, in una proprietà aziendale di 20 ha, utilizzando agricoltura esclusivamente biologica.



p8070401_r   p8070403_r

... Storia

La società Tuccari Enotur s.r.l. è stata fondata nel 2003 dall'unione di soggetti appartenenti allo stesso nucleo familiare, tutti imprenditori agricoli individuali, che fino a qual momento avevano operato individualmente, seppur in modo coordinato, e che hanno sentito la necessità di unificare la gestione delle attività attraverso un società che si occupasse della gestione e conduzione dei propri terreni agricoli, curasse la trasformazione del prodotto, promuovesse la valorizzazione e ristrutturazione degli immobili presenti, allo scopo di introdurre elementi innovativi con possibili ricadute sul territorio ove le aziende si collocavano, ovvero nel comune di Castiglione di Sicilia, nelle zone DOC alle falde dell’Etna. I soci della Tuccari Enotur s.r.l. sono tre fratelli, (un fisico, un avvocato, una farmacista) proprietari di appezzamenti di terreno che in tempi recenti sono stati ristrutturati e in parte ancora in ristrutturazione, con una superficie totale di circa 20 ettari di cui al momento circa 6 ettari coltivati a vigneto.

Le singole esperienze di impresa agricola maturate negli anni, provenienti comunque da diverse generazioni familiari (i documenti più antichi della famiglia riportano un’attività enologica nel 1700), risalgono agli anni 1970.

... Aspettative

Le aspettative di sviluppo della Tuccari Enotur sono fortemente legate alla determinazione e entusiasmo che caratterizzano i soci componenti, che per operando anche in settori professionali a connotazione fortemente differente, hanno riposto una ingente parte del loro interesse e tempo nel mondo vitivinicolo e del turismo specializzato che è a questo associato, con l'obiettivo di apportare interessanti elementi di innovazione.

Ultimo aggiornamento Martedì 30 Marzo 2010 11:35